martedì 16 maggio 2017

Condanne pesanti peri capi della ‘ndrangheta violenta di Torino

La sentenza è giunta in Tribunale questa mattina

PROCESSO BIG BANG. Condanne pesanti peri capi della ‘ndrangheta violenta di Torino

Aldo Cosimo e Adolfo Crea sono stati condannati rispettivamente a 14 anni e 10 mesi e 10 anni e 4 mesi di carcere.
Sono stati condannati i capi della ‘ndrangheta torinese. Aldo Cosimo e Adolfo Crea, entrambi imputati nel processo “Big Bang” sono stati condannati rispettivamente a 14 anni e 10 mesi e 10 anni e 4 mesi di carcere.
La sentenza è giunta questa mattina dal Tribunale di Torino. Il pm Paolo Toso per i due aveva chiesto 20 e 14 anni. Secondo l’accusa Adolfo Crea aveva gestito gli interessi del clan durante la detenzione del padre per la condanna del processo Minotauro.
Inoltre secondo gli inquirenti entrambi erano tra i capi dell’ala violenta della ‘ndrangheta a Torino.
Crea si dedicava per lo più all’usura e alle estorsioni, prendendo di mira piccoli commercianti o artigiani, convinti poi a non testimoniare.
A uno di loro era stata anche inviata a casa una testa di maiale nel Chierese, perché aveva ritardato con i pagamenti del pizzo.
Si chiude così il processo “Big Bang”, che nel corso del tempo ha visto condannare ben 26 persone.