martedì 6 marzo 2018

Che cos'è la spesa per gli oneri di sistema e come è cambiata dal 2017?


La lettura delle bollette di luce e gas può essere spesso complicata, soprattutto perchè le voci presenti sono numerose. Per quale motivo vengono addebitati gli oneri di sistema?
La recente riforma della tariffa ha cambiato questa spesa a partire da gennaio 2017, scopri se nel tuo caso la bolletta è aumentata.

Gli oneri di sistema nella bolletta di luce e gas

Prendendo in esame la bolletta del gas naturale e dell'energia elettrica, vediamo che il costo totale è formato da quattro componenti principali:
Gli oneri di sistema sono sempre presenti nella fattura sia in quella della luce che in quella del gas. Il costo viene stabilito periodicamente dall’Autorità ed è uguale da un fornitore all'altro.
Il fornitore infatti applica al cliente questa spesa in base alle indicazioni dell'Autorità ma non può modificarne il prezzo. Quindi oltre alle imposte, accise e IVA, ogni cliente paga questi altre "tasse" chiamate anche oneri parafiscali, vediamo a cosa sono destinati.
Per maggiori informazioni sugli oneri di sistema nella bolletta di luce e gas, ti consigliamo il nostro video tutorial:

Cosa paghiamo con gli oneri di sistema nella bolletta?

Gli oneri di sistema che il cliente paga in bolletta sono a copertura di diverse attività legate al sistema elettrico e del gas. Gli oneri sono addebitati a tutti i clienti domestici, sia se hanno la residenza o meno nell'abitazione.
Il costo degli oneri di sistema è composto da molte voci, che si differenziano per luce e gas, alcune delle quali applicate solo ad alcune tipologie di clienti.
Nella bolletta il dettaglio di tutti gli oneri non viene descritto, bensì viene indicato solo il totale da pagare.
BOLLETTA LUCE SECONDA CASACom'è cambiata la bolletta per le seconde case o case vacanze? Un approfondimento all'articolo Bolletta luce seconda casa: cosa cambia con la riforma del 2017?
Ecco nel particolare dove vanno a finire i soldi che tutti paghiamo per gli oneri di sistema.
  • Le componenti della spesa per oneri di sistema dell'energia elettrica sono:
  • Per una semplificazione da gennaio 2018 gli oneri sono stati distinti in due raggruppamenti:
  • ASOS:
    Oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili ed alla cogenerazione
  • ARIM:
    Rimanenti oneri generali
  • Le componenti della spesa per oneri di sistema del gas sono:
  • RE: interventi per il risparmio energetico e lo sviluppo di fonti rinnovabili
  • RS: qualità dei servizi gas
  • UG1: eventuali conguagli e squilibri del sistema di perequazione
  • UG2: commercializzazione della vendita del gas al dettaglio
  • TAU1: capitale relativi al servizio di distribuzione, commercializzazione e misura
  • TAU3: costi operativi, variabile secondo la suddivisione negli 8 scaglioni tariffari
Prima di gennaio 2018 gli oneri di sistema per l'energia elettrica erano così suddivisi:
  • A2: oneri nucleari (legati alle attività di smantellamento delle centrali nucleari)
  • A3: incentivi alle fonti rinnovabili
  • A4: agevolazioni per il settore ferroviario
  • A5: ricerca di sistema
  • Ae: agevolazioni alle industrie energivore
  • As: oneri per il bonus elettrico
In realtà l'importo totale degli oneri di sistema è molto più consistente nella bolletta della luce rispetto a quella del gas.
I finanziamenti sono destinati anche a piccole aziende elettriche che operano sulle isole minori e alle imprese distributrici con meno di 5.000 clienti, a interventi per la promozione dell'efficienza energeticanegli usi finali; e per Misure di Compensazione Territoriale in favore dei siti che ospitano centrali nucleari e impianti del ciclo del combustibile nucleare.

Quanto pesa in bolletta la voce per gli incentivi alle rinnovabili?

Prima del 2018 la voce destinata alle rinnovabili era la componente A3. La componente A3, compresa negli oneri generali di sistema, ne costituisce la parte più consistente. Rappresenta il sistema degli incentivi dedicato all'energia prodotta da fonti rinnovabili e assimilate, e garantisce agevolazioni per l'allacciamento agli impianti di questo tipo.
Con la delibera del 28 giugno 2017 481/2017/R/eel, è stata cambiata la struttura degli oneri di sistema a partire dal primo gennaio 2018. A seguito di questa modifica, gli oneri volti al sostegno delle energie rinnovabili ed alla cogenerazione, sono chiamati ASOS.
Per una famiglia media tipo con 2700 kWh di consumo annuo, l'85% degli oneri di sistema è formato dalla voce ASOS. Considerando il totale dell'importo la voce ASOS arriva a pesare più del 16% della bolletta totaledella luce (la spesa si riferisce al mercato tutelato, tariffa del I trimestre del 2018).