giovedì 3 maggio 2018

Caso COLF in nero, FICO......

Caso colf in nero, Fico valuta querela nei confronti delle Iene

Secondo il legale, il presidente della Camera non è mai stato il datore di lavoro della collaboratrice

Fico: tutto deve rimanere semplice e umile
Mute
Current Time0:17
Duration Time0:27
Loaded: 0%
Progress: 0%
 
“Stiamo valutando di sporgere querela per diffamazione nei confronti della trasmissione Le Iene che insinuano il dubbio (per loro certezza, per come è stato montato il pezzo e per i commenti che accompagnano il servizio) che il presidente Roberto Fico abbia assunto ‘a nero’ una colf/baby sitter nella casa napoletana della signora Yvonne. Stesse considerazioni valgono per tutti i quotidiani che hanno indicato il presidente Fico quale datore di lavoro della signora Imma”.
E’ quanto scrive, in una nota, l’avvocato Annalisa Stile che aggiunge: “Ho ricevuto incarico dal presidente della Camera, Roberto Fico, di tutelarlo penalmente a seguito alla messa in onda del servizio della trasmissione dal titolo “Una colf in nero per il presidente Roberto Fico?” e dopo la lettura degli articoli di stampa”. “Il presidente Fico non è, né è mai stato, datore di lavoro della signora Imma” afferma l’avvocato Stile.”Fico abita a Roma, nella cui casa ha una colf assunta con regolare contratto, risiede a Napoli, ma a casa propria Posillipo, e non nella casa della signora Yvonne”.
“Il presidente Fico mi ha investita di questo incarico per non alimentare ulteriori pretestuose polemiche e strumentalizzazioni politiche” sottolinea l’avvocato Annalisa Stile nella nota diffusa in serata.
ANSA | 02-05-2018 23:28
Chiacchiere da querela.